22 novembre 2006

Modelli di Documentazione

In questa parte del blog, pubblico qualche modello delle relazioni che svolgo nella pratica lavorativa. Lo faccio per 2 motivi, il primo per evidenziare la qualità (almeno spero) del mio operato, la seconda per aiutare se possibile, qualche collega in difficoltà. Ovviamente non scopiazzate troppo :) Se li scaricate, fate almeno qualche click sugli annunci di Google che trovate sotto l'elenco dei post del blog.

1 - Attestato di qualificazione energetica, rilasciato per nuove costruzioni da allegare all'atto di compravendita.
2 - Attestato di qualificazione energetica + Scheda Informativa + Asseverazione per accedere agli incentivi previsti dalla legge finanziaria 2007
3 - Relazione tecnica per il rispetto del decreto legislativo n. 311/2006

9 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Mi chiamo Enrico, sono un giovane progettista di strade e strutture dell'entroterra genovese. Innanzitutto complimenti per il blog, magari lo avessi scovato un po' prima....
Mi sto interessando di solare termico e energie alternative dopo aver installato i pannelli termici per l'acqua calda a casa mia. Ho iniziato a studiare la materia pannelli per diventare un progettista e dopo poco ho concluso che per progettare dovevo studiare gli impianti di riscaldamento e quindi la legge 10 (adesso 192-311). Ho iniziato a farne una in una ristrutturazione di appartamento che sto seguendo, mi sono comprato il programma della Flaccovio.
Ho cercato di entrare nella materia per fare un lavoro qualitativamente accettabile (sto vedendo in giro studi che fanno la legge 10 “cliccando” senza capire granchè) ma, come già qualche amico collega mi aveva annunciato, il risultato non viene. La mia casa dell'inizio 900 con i muri in pietra non rispetta la legge 10 (figuriamoci il nuovo decreto!).
Ti chiedevo un consiglio su come comportarmi. Credo che in generale i professionisti “modifichino” i dati di input fino a far verificare, mi sembra una cosa paradossale “far venire” le cose in un modo così spudorato. Non esistono deroghe per i vecchi edifici? Come ti comporti quando non ti viene, cioè quasi sempre nelle ristrutturazioni?
E l'attestato di qualif. Energetica collegato alla detrazione del 55% richiede la stessa verifica o è ammesso anche che il FEP non verifichi (come mi sembra nell'esempio da te pubblicato sul blog) ?
Grazie per la risposta e per la tua professionalità ampiamente dimostrata dal tuo blog.
Ciao

14:14  
Blogger Ing. Paolo Savoia said...

Ciao Enrico. Innanzitutto, senza nulla togliere ai programmi della Flaccovio, se hai intenzione di lavorare in maniera continuativa nella termotecnica ti consiglio di passare a programmi + professionali, tipo Edilclima (che uso anch'io) o MC4. L'investimento si ripaga nel tempo. Purtroppo i taroccamenti sulle relazioni legge 10 (o dlgs 192 o 311) ci sono e ci sono sempre stati ed questo pessimo stato è dovuto in primis alla scarsa professionalità dei tecnici che fanno la legge 10 pigiando tasti (tanto la legge 10 la fanno gratis per prendere il lavoro magari delle strutture..). Poi altro fattore determinante è la mancanza totale dei controlli e per ultimo la non chiarezza delle norme e delle leggi che sono a volte incoerenti con la tecnica (UNI 10348) oppure interpretabili e mal scritte.. Resta il fatto che ognuno poi risponde civilmente e penalmente del proprio operato, quindi massima professionalità, sempre!
Tornando al tuo caso, dipende da che intervento devi eseguire sul tuo edificio.. Se non intervieni sulle strutture edilizie, nessuno ti obbliga ad isolarle o rientrare nell'EPi limite. Solo quanto le isoli, devi isolarle nel rispetto della trasmittanza minima richiesta. Cmq, onde evitare di trasformare il blog in un forum, ti invito ad iscriverti gratuitamente sul forum di Edilclima. Lì moltissimi validi colleghi (ed anch'io con il nick SuperP) ti aiuteremo caso per caso a risolvere nel limite del possibile i tuoi problemi (e tu aiuterai noi..). Ciao e buon lavoro

11:18  
Anonymous Anonimo said...

Sono Gabriele Gritti, tra poco diventerò ingegnere (3 mesi) e mi sono molto interessato alle tematiche di risparmio energetico. Ho notato che molte aziende che costruiscono edifici energeticamente efficienti si stanno orientando sull'utilizzazione dei pannelli radianti a soffitto. Quello che volevo chiederti è se esiste una normativa in merito ai pannelli radianti asoffitto o meglio se esiste un manuale di calcolo per tale sistema. Infatti durante svariate ricerche ho trovato solo manuali per i pannelli radianti a pavimento (tipo quello della Caleffi) ma non per quelli a soffitto. Grazie. Ciao.
P.s.:il blog è veramente fatto bene, può essere relmente un punto di riferimento per i progettisti del settore. Complimeti e continua così!

16:59  
Blogger Ing. Paolo Savoia said...

Gentile Gabriele, ti faccio i complimenti e l'imbocca al lupo visto che presto inizierai a lavorare... :)
A titolo esemplificativo, ti cito alcune ditte produttrici di pannelli radianti a soffitto, che su richiesta inviano il loro materiale didattico progettuale. Tali ditte sono FCC, System Service e Giacomini.
Buona lettura

08:45  
Blogger fabio said...

Buon di', mi chiamo fabio e non sono un adetto ai lavori. Sto costruendo una casa in bioedilizia e sto trovando molti problemi con lo studio che segue il progetto perchè sono letteralmente non preparati alla materia. Vorrei chiedere, la legge 10 preve la descrizione degli impianti ? non è un documento sul dimensionamento delle caratteristich termiche della casa dove ne emergono i fabbisogni energetici? Chiedo perchè io ne ho bisogno per capire cosa mi serve per riscaldare e dall'altra parte mi dicono che per fare la legge devo dire io cosa metterò come impianti... ma come posso dire cosa metterò se non so che fabbisogno ha la casa finita???

Grazie.

21:03  
Blogger Ing. Paolo Savoia said...

La relazione ex legge 10/1991 non è altro che il progetto degli impianti con allegati le stratigrafie delle strutture con le quali sono state calcolate le dispersioni, necessarie per dimensionare gli impianti, e con le opportune verifiche energetiche previste dalla legge.
Si faccia consigliare circa gli impianti idonei per case in bioedilizia dal termotecnico incaricato della pratica ex legge 10.

20:20  
Anonymous Anonimo said...

Ciao dopo che si presenta la legge 10 in comune cosa bisogna fare?

19:49  
Anonymous Anonimo said...

Ciao,
complimenti per il bel blog.
Posso approfittare di un'info??Sto certificando un edificio con caldaia combinata a pellet e legna: l'efficienza globale media sia per il riscaldamento che per l'ACS viene maggiore di 1 (precisamente 1,42 e 1,$%). Secondo te è corretto? Non riesco a capire il perchè di un valore maggiore di 1.

23:37  
Blogger Ing. Paolo Savoia said...

Dipende dal fatto che il prospetto XXIX del decreto 5976 applica alle biomasse un fattore fp=0.5. Ovvero secondo lombardia la biomassa per metà è fonte rinnovabile.

08:22  

Posta un commento

<< Home

Google